Beck Mongolian Chop Squad

Beck Mongolian Chop Squad: recensione, scheda, trama, immagini e approfondimenti sul tuo cartone animato, anime, fumetto o manga preferito

Beck Mongolian Chop Squad
Cerchi informazioni su Beck Mongolian Chop Squad? In questa pagina trovi scheda, trama, immagini e approfondimenti sul tuo cartone animato, anime, fumetto o manga preferito.

Scheda

  • Fumetto
    Autore: Harold Sakuishi / Editore: Kodansha, Dynit
  • Cartone Animato
    Disegni: Osamu Kobayashi / Regia: Osamu Kobayashi, Shinya Hanai / Musiche: Yukio Nagasaki / Editore: Dynit
  • Info
    Studio: Madhouse / Genere: Shonen

Trama

Tanaka Yukio è un ragazzo di 14 anni stanco della sua vita noiosa e priva di eventi straordinari. Frequenta la scuola media assieme all’amico Tanabe. Un giorno, tornando da scuola, Yukio si ritrova a dover salvare uno stranissimo cane da un gruppo di ragazzini di strada. Beck, questo il suo nome, dall’aspetto decisamente inquietante viste le numerose cicatrici che ricoprono il suo corpo. Il suo padrone è Minami Ryusuke, ragazzo sedicenne appena tornato dall’America dove ha suonato come chitarrista con la band The Dying Breed. I due diventeranno presto grandi amici e Yukio imparerà a conoscere il mondo della musica.
Con l’aiuto di Taira Yoshiyuki (basso), Chiba Tsunemi (voce) e Yuji Sakurai (batteria), fonderanno una band underground chiamata BECK (Mongolian Chop Squad negli Stati Uniti).
La Band, nel pieno successo in America, riesce a partecipare ad un grande concerto giapponese, ma, in seguito ad una scommessa persa con un produttore major, il gruppo si scioglie. Passerà poco tempo però per riformare la band, grazie soprattutto a Koyuki (Yukio), ma senza il primo fondatore Ryusuke, trasferitosi in America. Proprio negli Stati Uniti si reincontreranno e i Beck potranno realizzare il loro sogno.
C’è inoltre un’altra storia che fa da sfondo alla trama principale e che vede protagonista l’amore di Yukio per Maho, la sorella di Ryusuke.

Approfondimento

Immagini

Le immagini non appartengono a animecartoon.it, ma sono state trovate in rete.