Death Note (Desu Nōto): news, trama, curiosità, personaggi, trailer, sigle, episodi e immagini

Death Note (Desu Nōto): recensione, scheda, trama, news, trama, curiosità, personaggi, trailer, sigle, episodi e immagini sul tuo cartone animato, anime, fumetto o manga preferito

Death Note (Desu Nōto)
Death Note (Desu Nōto) è un manga ideato e scritto da Tsugumi Ōba e illustrato da Takeshi Obata. È stato serializzato in Giappone dal 1º dicembre 2003 al 15 maggio 2006 sul settimanale Weekly Shōnen Jump dalla casa editrice Shūeisha. L’edizione italiana è stata curata da Planet Manga, che ha pubblicato l’opera dal 19 ottobre 2006 al 18 settembre 2008.

Al manga hanno fatto seguito una serie televisiva anime di 37 episodi, 5 lungometraggi, una miniserie televisiva live action, un dorama, un musical, due light novel e vari videogiochi.

Notizie su Death Note (Desu Nōto)
  • Gennaio 2021DEATH NOTE: LE STORIE BREVI IN UN NUOVO VOLUME: Era il 2003 quando sulle pagine della rivista Weekly Shonen Jump fece il suo debutto Death Note. Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, con il loro manga, hanno fatto sicuramente appassionare molti di noi a Light Yagami, al suo avversario L, allo shinigami Ryuk, ma soprattutto alle vicende e strategie che avvengono intorno al quaderno della morte. I fan della serie saranno felici, allora, di sapere che Death Note sta tornando con un nuovo volume.
  • Giugno 2017DEATH NOTE 2016: SU VVVVID IL NUOVO FILM È ORA DISPONIBILE IN STREAMING GRATUITO: Apprendiamo tramite il post sulla pagina Facebook di VVVVID che Death Note: Light Up the New World, ovvero il film realizzato nel 2016 in Giappone come sequel proibito della celebre saga di Ohba e Obata, con la regia di Shinsuke Sato (Gantz), è ora disponibile in streaming gratuito sul sito
  • Dicembre 2016ANNUNCI DYNIT: ARRIVA IL LIVE DI DEATH NOTE IN STREAMING: Annunciato a Lucca, il primo film di Death Note è disponibile da oggi con i sottotitoli in italiano. Novità anche sulla lavorazione di Kiseijuu e Death Parade.
  • Aprile 2015DEATH NOTE DIVENTA UN LIVE-ACTION DRAMA PER LA TV: La nuova serie TV dal vero ispirata a Death Note andrà in streaming su VVVVID dal 13 luglio. Il live beneficerà di passaggi televisivi o via streaming in ben 126 paesi e territori, dopo la messa in onda settimanale in Giappone. L’emittente sudcoreana via cavo Channel J trasmetterà gli episodi a distanza di una settimana circa dall’uscita giapponese, mentre il drama sarà disponibile in streaming in nazioni come USA, Canada, Brasile, Messico, Regno Unito, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Italia, Ungheria, Repubblica Ceca ed altre ancora. In particolare, Crunchyroll diffonderà gli episodi negli Stati Uniti, in Europa, Medio Oriente ed Africa a distanza di pochi giorni dalla trasmissione nel Sol levante.
Scheda di Death Note (Desu Nōto)
  • Fumetto
    Autore: Tsugumi Ōba, Takeshi Obata / Editore: Shūeisha
  • Cartone Animato
    Regia: Tetsurō Araki
  • Info
    Studio: Madhouse / Genere: Fantasy, Drammatico, Poliziesco, Thriller psicologico
Trama di Death Note (Desu Nōto)

Tutto ha inizio con il ritrovamento di uno strano quaderno nero da parte di un brillante studente di nome Light Yagami. Incuriosito, il ragazzo inizierà a sfogliarlo trovando al suo interno alcune regole che ne descrivono l’utilizzo, tra cui una che cita: “L’umano il cui nome sarà scritto su questo quaderno morirà“.

Sebbene un po’ scettico, Light inizierà ad utilizzarlo scrivendo il nome di alcuni criminali e rendendosi ben presto conto che il quaderno da lui trovato è effettivamente un oggetto misterioso in grado di uccidere le persone.

Essendo alimentato da un forte senso di giustizia, Light utilizzerà il quaderno sempre più spesso allo scopo di uccidere i criminali, ma queste morti inspiegabili attireranno l’attenzione della polizia e di un famoso detective soprannominato Elle, dando così inizio ad una caccia al colpevole basata sull’intelligenza e la strategia.

Grazie a un’imprudenza di Light, Elle scopre che il serial killer, soprannominato dalla gente “Kira“, risiede nel Kantō e che può uccidere le persone a distanza.

Light viene a conoscenza delle indagini, poiché il padre poliziotto entra a far parte della divisione giapponese che contrasta Kira. Il giovane, allora, cerca di crearsi un alibi di ferro e riesce a essere accettato all’interno della squadra investigativa al fianco di Elle.

Durante il confronto, subentra un secondo Kira, dietro cui si cela Misa Amane (una idol giapponese di una certa fama).

Dopo una serie di eventi che portano il Death Note a cambiare più volte padrone, Light riesce a manipolare Rem, il dio della morte proprietario del quaderno usato da Misa, affinché uccida Elle per proteggere la ragazza.

5 anni dopo, negli Stati Uniti, 2 nuovi investigatori, Near e Mello, considerati gli eredi di Elle, si mettono a indagare sul caso Kira. Near agisce con l’appoggio del governo e crea la SPK (un’organizzazione nata con l’obiettivo esplicito di catturare Kira). Mello, invece, cerca di raggiungere lo stesso fine stringendo un patto con la mafia.

I 2 ragazzi si rivelano abili almeno quanto Elle e usano qualsiasi mezzo per contrastare il loro avversario. Grazie a una serie di sequestri, riescono ad apprendere dell’esistenza dei Death Note e cominciano a nutrire forti sospetti nei confronti di Light.

Light cerca di approfittare di un incontro voluto da Near tra i membri delle 2 squadre investigative per uccidere i suoi nuovi antagonisti. Near prevede il proposito e, con l’aiuto di uno dei membri della SPK, Stephen Gevanni, sostituisce il quaderno in possesso di Teru Mikami, aiutante di Light, con un falso. Il tentativo di Light fallisce e, ormai smascherato, ammette di essere Kira.

In un tentativo disperato tenta, però, di utilizzare un frammento nascosto del Death Note per uccidere i suoi avversari, ma viene raggiunto dagli spari del collega Tota Matsuda. Prima che siano le ferite a causarne la morte, Ryuk uccide Light scrivendone il nome sul suo quaderno.

Regole del Death Note

I Death Note sono dei quaderni neri, dall’aspetto comune, in possesso degli dei della morte. Questi li usano per uccidere gli umani, scrivendone il nome sul proprio quaderno, e allungare di conseguenza la loro esistenza di un numero di anni equivalente a quanto rimaneva da vivere a quella persona.

I Death Note possono essere usati nello stesso modo dagli umani (senza il guadagno di anni di vita), a patto che la persona che possiede il quaderno scriva il nome della vittima conoscendone il volto per evitare di colpire eventuali omonimi. Una volta che il nome è stato scritto, la persona muore entro 40 secondi di arresto cardiaco, a meno che non venga specificata una causa di morte diversa.

Attraverso l’utilizzo dei Death Note si possono specificare anche altri dettagli connessi alla morte della vittima, come data e ora, o obbligare il soggetto condannato a compiere delle azioni contro la sua volontà, prima del decesso.

La parte funzionale del Death Note è la carta che compone le pagine: anche brandelli o ritagli delle singole pagine, pur separate dal quaderno, se utilizzate sortiscono lo stesso effetto.

Gli dei della morte possono conoscere il nome di ogni persona e il tempo che le resta da vivere semplicemente guardandola. Questa capacità può essere ceduta a un umano al costo del dimezzamento del tempo che gli rimarrebbe da vivere.

Nel momento in cui il possessore umano di un Death Note rinuncia al quaderno o questo viene distrutto, perde tutti i ricordi connessi al suo uso. Può, però, recuperarli toccando nuovamente quello stesso Death Note.

Gli dei della morte possono morire se, per allungare il tempo di vita restante a un umano per cui provano un sentimento affettivo, uccidono un’altra persona al suo posto.

Curiosità su Death Note (Desu Nōto)

“Death Note” attinge a diverse fonti di simboli e miti, sia occidentali che giapponesi, che aggiungono profondità alla trama. Ad esempio, ci sono riferimenti alla cultura cristiana, come la colonna sonora che richiama le messe cattoliche e l’immagine di Misa che ricorda la pietà di Michelangelo. Inoltre, la presenza degli Shinigami, divinità giapponesi della morte, aggiunge un elemento oscuro e ambiguo alla storia.

I nomi dei personaggi sono stati oggetto di discussione tra i fan, specialmente per la traduzione di “L Lawliet” in italiano. Inoltre, ci sono riferimenti nascosti nei nomi dei personaggi, come quelli dei rappresentanti dell’interpol che corrispondono a nomi di famosi calciatori.

Il disegnatore Takeshi Obata ha omaggiato lo scultore italiano Arnaldo Pomodoro attraverso le strutture sferiche presenti nel mondo degli Shinigami, che richiamano le opere di Pomodoro.

Dopo la conclusione dell’anime, è stato rilasciato un episodio extra che ha generato diverse teorie tra i fan, come la somiglianza tra un nuovo Shinigami e il protagonista Light Yagami. Questo episodio ha alimentato la curiosità degli spettatori e le discussioni sulla trama.

Sono stati realizzati diversi adattamenti live action della serie, mantenendo lo spirito della storia originale. Nel 2016 è stato rilasciato “Death Note 3: Light up the New World”, che continua la narrazione dieci anni dopo la morte di Light Yagami, suscitando l’interesse dei fan e preparandoli per il nuovo film prodotto da Netflix.

Tsugumi Ohba, pseudonimo del creatore del manga, ha mantenuto la sua vera identità sconosciuta fino ad oggi, aggiungendo un alone di mistero alla sua figura.

L: Il personaggio L è stato ispirato da Sherlock Holmes e il suo aspetto si basava sull’attore britannico Johnny Depp, aggiungendo un tocco di riconoscibilità e fascino al personaggio.

Il titolo “Death Note” è stato scelto per la sua semplicità e il suo significato forte, riflettendo il potere e la portata del quaderno della morte nella trama.

L’anime è stato oggetto di censura in Cina a causa del suo tema sulla morte e dell’uso del Death Note per commettere omicidi, evidenziando le differenze culturali nella ricezione dei contenuti mediatici.

Il manga e l’anime hanno ottenuto un enorme successo in Giappone e in tutto il mondo, dando vita a adattamenti in film, serie TV e persino un musical, dimostrando la loro popolarità duratura.

Light Yagami, sebbene sia considerato un genio studente delle superiori, è anche uno psicopatico che utilizza il Death Note per uccidere i criminali, creando una figura complessa e controversa all’interno della storia.

La colonna sonora dell’anime, composta da Yoshihisa Hirano e Hideki Taniuchi, ha contribuito a creare l’atmosfera tesa e oscura della serie, diventando parte integrante dell’esperienza di visione.

Nonostante siano passati più di dieci anni dalla sua uscita originale, “Death Note” rimane uno degli anime più amati di sempre, continuando ad essere apprezzato dai fan di tutto il mondo.

Personaggi di Death Note (Desu Nōto)

Light Yagami, Ryuk, L Lawliet, Misa Amane, Rem, Soichiro Yagami, Near, Mello, Teru Mikami, Kyōsuke Higuchi, Kiyomi Takada, Watari, Kanzo Mogi, Tota Matsuda, Anthony Rester, Aiber, Hideki Ide, Shūichi Aizawa, Hitoshi Demegawa, Halle Lidner

Episodi di Death Note (Desu Nōto)
  • 01 Rinascita
  • 02 Confronto
  • 03 Scambio
  • 04 Inseguimento
  • 05 Strategia
  • 06 Strappo
  • 07 Cielo coperto
  • 08 Sguardo
  • 09 Contatto
  • 10 Sospetto
  • 11 Irruzione
  • 12 Amore
  • 13 Dichiarazione
  • 14 Amico
  • 15 Scommessa
  • 16 Decisione
  • 17 Esecuzione
  • 18 Compagni
  • 19 Matsuda
  • 20 Espediente
  • 21 Recita
  • 22 Guida
  • 23 Frenesia
  • 24 Resurrezione
  • 25 Silenzio
  • 26 Rigenerazione
  • 27 Rapimento
  • 28 Impazienza
  • 29 Padre
  • 30 Giustizia
  • 31 Passaggio di consegne
  • 32 Scelta
  • 33 Beffa
  • 34 Sorveglianza
  • 35 Intento omicida
  • 36 28/01
  • 37 Nuovo mondo
Trailer di Death Note (Desu Nōto)
Video di Death Note (Desu Nōto)
Sigle di Death Note (Desu Nōto)
Immagini di Death Note (Desu Nōto)

Le immagini non appartengono a animecartoon.it, ma sono state trovate in rete.