Chi è Hellboy?

Hellboy è un personaggio dei fumetti creato da Mike Mignola. E’ un demone chiamato Anung Un Rama

Chi è Hellboy?
Hellboy, soprannominato “Red” per il suo colore di pelle rosso, è un personaggio dei fumetti creato da Mike Mignola nel 1993 per la casa editrice Dark Horse.

Oltre alla sua serie originale, Hellboy è apparso brevemente anche in altre pubblicazioni, come quella della DC Comics, e ha partecipato a crossover con personaggi come Lobster Johnson, Batman, Starman, Ghost e Sabrina.

Nel 2011, il sito web IGN lo ha inserito al venticinquesimo posto nella lista dei cento migliori eroi della storia dei fumetti. Alan Moore ha elogiato Hellboy, in particolare l’opera intitolata “Il risveglio del demone“, sottolineando la sensibilità contemporanea di Mignola. Nel marzo del 2009, Hellboy ha vinto due categorie ai Project Fanboy Awards per il 2008: “Miglior Eroe Indipendente” e “Miglior Personaggio Indipendente“.

Chi è Hellboy?

Hellboy è il nome che il professor Trevor Bruttenholm ha dato a un demone chiamato Anung Un Rama. Questo demone è stato evocato sulla Terra il 23 dicembre 1944 dal malvagio stregone russo Rasputin, su incarico della divisione Ahnenerbe delle SS, con l’obiettivo di influenzare l’esito della guerra. Questo evento era noto come il “Progetto Ragnarok“. Tuttavia, l’entità viene sottratta ai Nazisti dagli Alleati quando è ancora giovane e viene cresciuta da Bruttenholm come se fosse suo figlio, all’interno di una base dell’esercito degli Stati Uniti nel Nuovo Messico.

Una volta diventato adulto, Hellboy diventa il miglior detective del Bureau of Paranormal Research and Defense. All’interno di questo organismo, ha come compagni e alleati la giovane pirocineta Elizabeth “Liz” Sherman, l’essere umanoide anfibio Abraham “Abe” Sapien, Johann Kraus (un fantasma tedesco in una tuta capace di manipolare gli oggetti con il suo fumo), Ben Daimio (un agente capace di trasformarsi in un giaguaro mannaro), Alice Monaghan (una ragazza dotata di alcune abilità magiche) e Roger (un omuncolo con una forza sovrumana che è stato ritrovato in un castello in Romania).

Hellboy è un gigante alto circa 2 metri con una pelle rossa, una lunga coda e due grandi corna che di tanto in tanto lima. Il suo avambraccio destro è massiccio e realizzato con un materiale incredibilmente resistente e sconosciuto. Ha zampe simili a quelle di una capra al posto dei piedi, mentre barba e capelli sono neri.

Il suo outfit caratteristico consiste in un impermeabile da investigatore, pantaloncini corti e ghette.

Poteri e abilità

Il braccio destro di Hellboy sembra essere indistruttibile e rappresenta la sua eredità demoniaca. È dotato di una forza straordinaria, di una notevole resistenza e di una capacità di rigenerazione, anche se non è completamente immune ai danni. Invecchia molto più lentamente rispetto agli umani e possiede abilità investigative eccezionali, oltre a essere esperto nell’uso sia di armi da taglio sia di armi da fuoco.

Storia editoriale

Hellboy si distingue come un fumetto diverso dalla produzione principale degli Stati Uniti, essendo principalmente composto da storie singole o miniserie, piuttosto che seguire un formato di pubblicazione regolare come altre serie.

Le avventure di Hellboy negli Stati Uniti sono state pubblicate dalla casa editrice Dark Horse Comics. Il personaggio è stato introdotto per la prima volta negli Stati Uniti in un albo promozionale distribuito durante la San Diego Comic-Con nell’agosto del 1993. In seguito è apparso in una breve storia a colori di poche pagine nell’albo Next Men n. 21 nel dicembre 1993.

Il debutto del personaggio avviene attraverso una miniserie in quattro volumi chiamata “Hellboy: Seed of Destruction“, creata da Mike Mignola nel 1994. Dopo questa serie, sono state pubblicate altre miniserie brevi o numeri singoli fino al 2007. La morte del personaggio avviene nel terzo e conclusivo albo della miniserie “The Fury Hero“, pubblicato nell’agosto 2011 dalla Dark Horse Comics.

L’idea della morte del personaggio è sempre stata un concetto dell’autore, Mignola, il quale ha dichiarato che le avventure di Hellboy avrebbero proseguito nell’Inferno, in una nuova serie regolare chiamata “Hellboy in Hell“, debuttata nel 2012.

Elenco miniserie e albi singoli
  • Seed of destruction (1994, 4 numeri);
  • The corpse and the iron shoes (1995, numero unico);
  • Wake the devil (1996, 5 numeri);
  • Hellboy christmas special (1997, numero unico);
  • Almost colossus (1998, 2 numeri);
  • Box full of evil (1999, 2 numeri);
  • Conqueror worm (2001, 4 numeri);
  • The island (2001, 4 numeri);
  • The third wish (2002, 4 numeri);
  • Hellboy premiere edition (2004, numero unico);
  • Makoma (2006, 2 numeri);
  • Darkness calls (2007, 6 numeri).
Edizione italiana

In Italia, il personaggio è stato introdotto dalla Magic Press. Durante una convention a Prato nel febbraio del 1993, Mignola ha realizzato un’illustrazione insieme a Nicola Mari che è diventata la copertina del quarto numero della rivista Dime Press, una pubblicazione della Glamour International Production. In questa copertina, compare Nathan Never con ali e coda da diavolo, mentre tiene in mano un crocifisso e sembra essere attaccato da Hellboy. Poiché l’editore italiano non sapeva quale fosse il colore della pelle di Hellboy, decisero di usarne uno neutro. Così, nella sua prima pubblicazione mondiale, Hellboy era grigio.