Comicon Napoli 2024: vincitori e premi

Proclamati i vincitori dei Premi del Palmarès Ufficiale di Comicon Napoli 2024

Comicon Napoli 2024: vincitori e premi

Sono stati proclamati i vincitori dei Premi del Palmarès Ufficiale di Comicon Napoli 2024. Il premio è composto da 9 categorie suddivise in Premi Micheluzzi (per le opere italiane) e i Premi COMICON (per le opere internazionali).

Quest’anno, per la prima volta, la giuria che ha attribuito i riconoscimenti è stata presieduta da un autore non italiano, il francese Baru. Al suo fianco c’erano lo scrittore e sceneggiatore Matteo Bussola, la libraia e educatrice Grazia Gotti, l’autore di giochi e scrittore Simone Laudiero e l’attore Lorenzo Zurzolo.

PREMI MICHELUZZI (opere italiane)
Migliore fumetto

Comfortless, Miguel Vila (Canicola Edizioni)
Funny Things. Una biografia a strisce su Charles M. Schulz, Luca Debus e Francesco Matteuzzi (BeccoGiallo)
Piero Manzoni BACGLSP (Basta A Ciascun Giorno La Sua Pena), Paolo Bacilieri (Coconino Press)
I misteri dell’oceano intergalattico, Francesca Ghermandi (Eris Edizioni)
Stacy, Gipi (Coconino Press)

Migliore serie italiana

Eternity, Alessandro Bilotta e AA.VV. (Sergio Bonelli Editore)
Gli evaporati, Bruno Enna e Davide Cesarello, in Topolino #3510/3514 (Panini Comics)
Kroma, Lorenzo De Felici (SaldaPress)
The Prism, Matteo De Longis (Bao Publishing)
Viaggio notturno, Vanna Vinci (Sergio Bonelli Editore)

Migliore sceneggiatura

Dylan Dog #447, Rita Porretto e Silvia Mericone (Sergio Bonelli Editore)
Eternity #2/4, Alessandro Bilotta (Sergio Bonelli Editore)
Gli evaporati, Bruno Enna, in Topolino #3510/3514 (Panini Comics)
Fortezza Volante, Lorenzo Palloni (Minimum Fax)
Il Saraceno, Vincenzo Filosa (Rizzoli Lizard)

Miglior disegno

Chanbara. Di uomini e orchi, Andrea Accardi (Sergio Bonelli Editore)
Diario di una cagna, Grazia La Padula (Oblomov Edizioni)
Piero Manzoni BACGLSP (Basta A Ciascun Giorno La Sua Pena), Paolo Bacilieri (Coconino Press)
La sindrome di Leonardo, Maurizio Rosenzweig (Feltrinelli Comics)
Sofia Kovalevskaja. Vita e rivoluzioni di una matematica geniale, Alice Milani (Coconino Press)

Migliore opera prima

Dog, VaGa (Edizioni BD)
Fantasmi di famiglia, Licia Cascione (Ottocervo)
Nato in Iran, Majid Vita (Canicola Edizioni)
Rebis, Irene Marchesini e Carlotta Dicataldo (Bao Publishing)
Lo schermo bianco, Enrico Pinto (Coconino Press)

Nuove Strade – Migliore autoproduzione

Antifa!nzine #11, AA.VV. (Free Ink Comix)
Fart – The Bad Moon Rising Magazine #12, AA.VV. (Bad Moon Rising)
The Kids Are Alright, Barbara Giorgi e Michela Bruno (Diamond Dogs)
Nove Maghi, AA.VV. (Trincea Ibiza)
TÖLT – Rito di iniziazione, AA.VV. (Profondissima Press)

PREMI COMICON (opere straniere)
Migliore edizione di un classico

I fanatici del gekiga, Masahiko Matsumoto; trad. Vincenzo Filosa (Coconino Press)
A Cruel God Reigns voll. 1/6, Moto Hagio; trad. Valentina Vignola (J-Pop Manga)
Skin, Peter Milligan e Brendan McCarthy; trad. Flavio Frezza (Red Star Press)
Tokyo Love Story voll. 1-2, Fumi Saimon; trad. Gigi Boccasile (Bao Publishing)
Il viaggio di Shuna, Hayao Miyazaki; trad. Prisco Oliva (Bao Publishing)
Yuko, Ryoichi Ikegami; trad. Marco Franca (Star Comics)

Migliore graphic novel straniero

Entra., Will McPhail; trad. Francesco Pacifico (Tunué)
Il colore delle cose, Martin Panchaud; trad. Giovanni Zucca (Coconino Press)
Goodbye, Eri, Tatsuki Fujimoto; trad. Ernesto Cellie e Chieko Toba (Star Comics)
Monica, Daniel Clowes; trad. Veronica Raimo (Coconino Press)
I Pizzly, Jérémie Moreau; trad. Stefano Andrea Cresti (Tunué)
Ducks. Due anni nelle sabbie bituminose, Kate Beaton; trad. Michele Foschini (Bao Publishing)

Migliore serie straniera

Evol, Atsushi Kaneko; trad. Federica Lippi (Panini Comics)
Hirayasumi, Keigo Shinzo; trad. Matteo Cremaschi (J-Pop Manga)
Human Target, Tom King e Greg Smallwood; trad. Lorenzo Corti (Panini Comics)
Gli orchi-dei, Hubert e Bertrand Gatignol; trad. Francesco Savino (Bao Publishing)
Trasparente, Jun Ogino; trad. Silvia Ricci (J-Pop Manga)
Spirou. La speranza, nonostante tutto, Émile Bravo; tr. Marco Farinelli (Editoriale Cosmo)

Giovani letture

La balena biblioteca, Judith Vanistendael e Zidrou; trad. Mirta Cimmino (Logos edizioni)
Pardalita. Storia di un incontro, Joana Estrela; trad. Serena Tardioli (Il Castoro)
Il visconte dimezzato. Il romanzo a fumetti, Lorenza Natarella (Mondadori)
Il postino spaziale, Guillaume Perreault; trad. Federico Appel (Sinnos)
Elsa, Morandi e l’uovoverde, Sarah Mazzetti (Canicola Edizioni)
Uffa!, Anke Kuhl; trad. Paola Del Zoppo (Topipittori)

Migliore traduzione – Sophie Castille Award (Italy)

Astrologia, Liv Stromquist; trad. Samanta K. Milton Knowles (Fandango)
Shady, Brecht Vandenbroucke; trad. Olga Amagliani (Rulez)
Racconto Palestina, Mohammad Sabaaneh; trad. Enrica Battista (Mesogea)
Spa, Erik Svetoft; trad. Anders Fransson (SaldaPress)
Gotham City: Anno uno, Tom King, Phil Hester; trad. Vania Vitali (Panini Comics)

Infine, è stato assegnato un Premio Speciale Comicon alla Carriera 2024, che quest’anno è andato al recentemente scomparso Alfredo Castelli. All’autore è stata dedicata anche la mostra “Alfredo Castelli: uno, nessuno e centomila”, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore.