Stan Lee, il rivoluzionario dei comics

Stan Lee è stato un fumettista, editore, produttore cinematografico e televisivo statunitense. E’ infinita la lista dei personaggi dei fumetti che non avremmo senza lui

Stan Lee
Il 28 dicembre del 1922 nasce Stanley Martin Leiber (alias Stan Lee). Il cognome lo lega alla religione ebraica dei suoi genitori, due immigrati rumeni (Jack Leiber e Celia Solomon) che vivono di piccola sartoria. Con la “Grande Depressione” si trovano senza clienti e costretti a cambiare casa, allontanandosi dal centro, fino ad arrivare al Bronx. Stan è un bambino curioso che ama i libri. Le pagine dei romanzi sono un’evasione da un mondo di miserie e frustrazioni. In un’intervista ha raccontato: “Uno dei miei regali preferiti fu un leggio. Mi avevano permesso di tenerlo sul tavolo da pranzo, in modo da poter leggere a cena“.

Nel 1939 si diploma alla DeWitt Clinton High School e inizia con qualche piccolo lavoretto nell’editoria, fino a quando viene fatto entrare da suo cugino alla Timely Comics, una piccola casa editrice di fumetti. I compiti di Stan Lee: riempire i calamai e portare il caffè ai dipendenti. Molto presto, però, diventa correttore di bozze e nel 1941 gli viene proposto di scrivere una storia per riempire un fumetto di “Capitan America“. Da quel momento inizia a firmarsi con il nome di Stan Lee.

Nel giro di poche settimane gli viene chiesto di creare nuovi personaggi. Nascono i personaggi Jack Frost e Father Time, e la collaborazione con il famoso artista Jack Kirby.

Dopo 3 anni trascorsi nell’esercito, durante la Seconda Guerra Mondiale (dove conosce il regista Premio Oscar Frank Capra), Stan Lee torna al suo lavoro con storie (romantiche, western, fantascientifiche, horror e di avventura) adatte ai bambini. Le restrizioni degli anni ’50 gli fanno pensare di cambiare lavoro, ma quando i rivali della DC Comics cominciano a sperimentare nuove storie e personaggi Lee crea i Fantastici Quattro, cambiando la storia dei fumetti.

Negli anni successivi, la Timely Comics cambia nome in Marvel e si intensifica la produzione di fumetti con la nascita di nuovi personaggi (Thor, Iron Man, Spider-Man, Daredevil e gli X-Men).

Nasce il “Metodo Marvel“. Lo sceneggiatore fornisce una bozza della storia e il vignettista viene lasciato libero di lavorare da solo. Una volta realizzato il disegno, lo sceneggiatore cerca di capire il significato delle illustrazioni e inserisce dialoghi e didascalie.

Si forza l’idea del fumetto relegato all’infanzia, le storie diventano più attuali (la guerra del Vietnam, le elezioni, l’attivismo studentesco, la rivoluzione sessuale) e, rischiando la chiusura, cominciano a pubblicare fumetti senza il bollo d’autorizzazione della Comics Code Authority. Nessuno se ne accorge e i fumetti raggiungono cifre di vendite inimmaginabili. Nasce il primo eroe di colore della storia dei fumetti: Pantera Nera. Arrivano, poi, anche il primo supereroe afroamericano, gay, asiatico e tanti altri.

Prima che i personaggi della Marvel sbarchino nelle sale, Stan Lee li fa scoprire al pubblico sul piccolo schermo sotto forma di cartoni animati. Il primo è L’Uomo Ragno (1967-1970). A seguire arrivano i telefilm come L’incredibile Hulk (1977-1982).

Nel 1981, Stan Lee si trasferisce a Hollywood con l’obiettivo di assicurarsi offerte cinematografiche, ma passano decessi prima che i suoi personaggi arrivino sul grande schermo. L’unico personaggio Marvel che ottiene un contratto è Howard il papero, il cui film, però, è uno dei più grandi flop degli anni ’80.

Arriva la grande stagione del genere superhero movies e le storie di Stan Lee fanno talmente tanti incassi che nel 2009, la Walt Disney Co. acquista la Marvel Entertainment per 4 miliardi. Non deve fare altro che incassare i diritti d’autore che ogni film realizzato gli deve e apparire in tutti i film. Solo per un brevissimo periodo Stan Lee è presidente della compagnia. Si è dimesso per rimanere un semplice editore.

Nel 1947 ha sposato la fotomodella Joan B. Lee, che le è rimasta accanto fino al 2017, anno della sua morte. Ha avuto due figli Joan Celia Lee e Jan Lee (che morì in tenera età). Il 12 novembre 2018 Stan Lee muore al Cedars-Sinai Hospital.

Nella sua lunga carriera Stan Lee ha contribuito a creare l’universo Marvel come oggi lo conosciamo, sui fumetti, sul piccolo e sul grande schermo. Senza di lui non esisterebbero gran parte dei personaggi entrati nella cultura popolare. Tantissimi supereroi, cattivi e comprimari dei fumetti Marvel sono nati dalla sua collaborazione con alcuni dei più grandi disegnatori di Comics di sempre: Jack Kirby, Steve Ditko, John Romita e Gene Colan.

La lista di personaggi che Stan Lee ha contribuito a creare nel corso degli anni è lunghissima.

Di seguito una lista dei personaggi dell’l’universo Marvel

  • Adam Warlock
  • Angelo
  • Annihilus
  • Ant-Man
  • Avengers
  • Avvoltoio
  • Balder
  • Bestia
  • Capitan Marvel (il primo)
  • Ciclope
  • Daredevil
  • Donna Invisibile
  • Dormammu
  • Dottor Destino
  • Dottor Strange
  • Dottor Octopus
  • Ego il Pianeta Vivente
  • Elektro
  • Ercole
  • Falcon
  • Fantastici Quattro
  • Fenomeno
  • Flash Thompson
  • Foggy Nelson
  • Freccia Nera
  • Galactus
  • Goblin
  • Gorgon
  • Groot
  • Gwen Stacy
  • Heimdall
  • Hela
  • Hulk
  • Incantatrice
  • Inumani
  • Iron Man
  • Jean Grey
  • J. Jonah Jameson
  • Kang il Conquistatore
  • Karen Page
  • Karnak
  • Kid Due Pistole
  • Kingpin
  • Kraven il Cacciatore
  • Kree
  • La Cosa
  • Lizard
  • Lockjaw
  • Loki
  • Magneto
  • Mandarino
  • Mary Jane Watson
  • Mastermind
  • Medusa
  • Mefisto
  • Mister Fantastic
  • MODOK
  • Mysterio
  • Nick Fury
  • Odino
  • Occhio di Falco
  • Pantera Nera
  • Peggy Carter
  • Pepper Potts
  • Professor X
  • Prowler
  • Quicksilver
  • Ravage 2099
  • Rhino
  • Rick Jones
  • Robbie Robertson
  • Ronan l’Accusatore
  • Scarlet
  • She-Hulk
  • Shocker
  • Silver Surfer
  • Spider-Man
  • Super-Skrull
  • Thor
  • Tigra
  • Toad
  • Triton
  • Torcia Umana
  • Uatu
  • Uomo Ghiaccio
  • Uomo Porpora
  • Uomo Sabbia
  • Uomo Talpa
  • Uatu
  • Vedova Nera
  • Visione
  • Volstagg
  • Wasp
  • X-Men
  • Yondu
  • Wonder Man
  • Zia May
  • Zio Ben