Il ministero della Cultura finanzierà il settore del fumetto

Per la prima volta il Ministero della Cultura finanzia il settore del fumetto con il bando “Promozione Fumetto 2021”

Il ministero della Cultura finanzierà il settore del fumetto
Per la prima volta in Italia il Ministero della Cultura (MiC) ha indetto un bando pubblico, intitolato “Promozione Fumetto 2021“, da 644.000 euro destinato a fornire risorse agli operatori no-profit attivi nella promozione culturale e artistica del Fumetto, attraverso mostre, eventi, manifestazioni e festival.

Un risultato ottenuto grazie al dialogo della Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) con la Rete Italiana Festival di Fumetto (RIFF).

Siamo molto soddisfatti per la nascita di questo bando, che segna un risultato storico importante per un settore delle industrie creative a lungo invisibile alle istituzioni centrali“, ha dichiarato Claudio Curcio, Presidente di RIFF.

Il bando “Promozione Fumetto 2021” offre agli associati a RIFF, a tutti i festival italiani di fumetto, ai musei e agli altri operatori no-profit dotati di esperienza nel campo specifico della “Nona Arte“, una nuova opportunità per consolidare e rafforzare le proprie attività, con particolare attenzione per quelle espositive.

Lo strumento del co-finanziamento garantirà un supporto fino all’80% dei costi (entro il limite massimo di € 70.000) per lo sviluppo della qualità curatoriale, degli allestimenti e della disseminazione alle tante mostre ed eventi che ogni anno vengono organizzate su tutto il territorio nazionale.

Il bando: www.aap.beniculturali.it/PF2021.html