Il governo giapponese pensa ad una legge sul copyright per il cosplay

Il governo giapponese sta discutendo sulla modifica delle leggi sul copyright in modo che i creatori possano richiedere commissioni a cosplayer professionisti

Il governo giapponese pensa ad una leggere sul copyright per il cosplay
Il governo giapponese sta discutendo sulla modifica delle leggi sul copyright in modo che i creatori possano richiedere commissioni a cosplayer professionisti (i cosplayer di maggior successo arrivano a guadagnare fino a $ 500.000 all’anno).

In questo modo, la “regolarizzazione” della cultura cosplay potrebbe permettere di vendere la cultura giapponese all’estero e sostenere il suo sviluppo attivo.

L’animazione giapponese ha molti fan in tutto il mondo e di conseguenza è aumentato anche il numero di eventi cosplay. Se senza scopo di lucro, non si tratta di una violazione del copyright. Se, però, l’utente pubblica le foto su social network o riceve premi in eventi, esiste la possibilità che venga considerata una violazione del copyright.

Lo ha detto Shinji Inoue, Ministro dei consumatori e della sicurezza alimentare, della scienza e della tecnologia e dell’iniziativa “CoolJapan“.

Il governo sta cercando di proteggere il copyright senza, però, travolgere la cultura del cosplay perché se la legge viene applicata troppo strettamente, potrebbe finire per influenzare la diffusione di questa cultura.