I 10 cartoni animati giapponesi più visti in Italia

I cartoni animati giapponesi hanno accompagnato e continuano ad accompagnare nuove generazioni di appassionati dagli anni ’70

I 10 cartoni animati giapponesi più visti in Italia
I 10 cartoni animati giapponesi più visti in Italia. Entrati nella cultura italiana dagli anni ’70, gli anime (i cartoni animati giapponesi) continuano a essere fra i preferiti di giovani e meno giovani. Mazinga Z, Ken il guerriero, Holly e Benji, Detective Conan, Mila e Shiro, Ranma, Inuyasha, Death Note, Dragon Ball e One Piece, sono soli alcuni dei tantissimi cartoni animati giapponesi che hanno accompagnato e continuano ad accompagnare nuove generazioni di appassionati dagli anni ’70.

Fare una lista è un impresa pressoché impossibile. Sarebbe più giusta una lista dei 100 cartoni animati più visti in Italia perché la lista è davvero infinità: da Heidi ai Puffi, da Ufo Robot a Lamù, da Yu-Gi-Oh a Demon Slayer.

Anni ’70 e ’80
Lupin III (1979 in Italia)

La prima serie di Lupin III, uscita in giappone nel 1971, è stata trasmessa in Italia dalle TV locali a partire dal 1979. Il ladro gentiluomo Arsenio Lupin III è talmente famoso da non aver bisogno di presentazioni, così come non ne hanno gli altri personaggi principali: il commissario Zenigata, i compagni Jigen e Goemon, e la fidanzata Fujiko (Margot nella seconda serie).

Lady Oscar (1982 in Italia)

Ambientato alla corte di Versailles (Francia) negli anni precedenti alla rivoluzione francese, racconta di Oscar François de Jarjayes, comandante della scorta di Maria Antonietta d’austria. Lady Oscar è una donna, ma cresciuta fin da piccola come un uomo.

Holly e Benji, due fuoriclasse (1986 in Italia)

Uno degli anime più famosi in Italia, grazie alle vicende calcistiche in Italia sono molto sentite. Pur raccontando il calcio con lo stile iperbolico degli anime, ha saputo conquistarsi uno spazio nel cuore di diverse generazioni di italiani, al punto che viene ancora riproposto in TV e per la vendita (soprattutto in edicola).

Dragon Ball (1989 in Italia)

Con una quantità infinita di repliche su diverse emittenti TV italiane, è con ogni probabilità uno degli anime più visti di sempre in Italia. Un successo che non sembra fermarsi, perché dal 2015, dopo quasi 20 anni di “pausa” da Dragon Ball GT, Toei Animation ha lanciato la nuova serie Dragon Ball Super.

Sailor Moon (1995 in Italia)

Forse il più celebre anime di ragazze magiche, la protagonista è Usagi Tsukino, che guadagna favolosi poteri magici dopo avere salvato una gattina. Si trasforma così in Sailor Moon, guerriera dell’Amore e della Giustizia. Accanto a Sailor Moon ci sono Sailor Mercury, Sailor Mars, Sailor Jupiter e Sailor Venus.

Anni 2000
Pokémon (2000 in Italia)

Tratta dall’omonima serie di videogiochi, racconta le avveture di Ash e degli altri allenatori di pokémon intenti a incontrare e addomesticare tutti gli animali immaginari protagonisti della serie e ad allenarli per scontrarsi nelle arene, con lo scopo di vincere i numerosi titoli in palio.

Detective Conan (2002 in Italia)

Una serie che conta 860 episodi ed è ancora in corso dopo 25 stagioni. Anche il manga (iniziato nel 1994) è tuttora in produzione e racconta la storia di Shinici Kudo, un liceale di 17 anni abile investigatore e fan di Sherlock Holmes. In seguito a un tentativo di omicidio con una sostanza velenosa, si trova ringiovanito di 10 anni.

One Piece (2002 in Italia)

Le avventure di Monkey D. Rufy e della sua ciurma in continua crescita tengono incollati i lettori e gli appassionati da 20 anni, sempre alla ricerca del leggendario tesoro di One Piece. Con 17 stagioni alle spalle e 780 episodi, è il manga più venduto al mondo.

Naruto (2006 in Italia)

Naruto Uzumachi è un allievo ninja piuttosto scapestrato che ha il sogno di diventare hokage (capo del suo villaggio) per aiutare i suoi compaesani e migliorare il mondo in cui vivono. Contando sia la serie iniziale di “Naruto” sia “Naruto: Shippuden”, la serie conta 720 episodi e si è conclusa il 23 marzo 2017. Dal 5 aprile TV Tokyo ha iniziato a trasmettere Boruto, un sequel che racconta le avventure di Boruto Uzumaki, il figlio di Naruto.

L’attacco dei Giganti (2015 in Italia)

Il più rappresentativo fra gli anime moderni in termini di diffusione e popolarità, racconta di enormi città in cui vivono i superstiti della razza umana e del loro tentativo di difendersi dai giganti, creature umanoidi apparentemente apparse senza motivo che si nutrono di esseri umani.

Menzione speciale per l’ultimo arrivato, Demon Slayer (in Italia dal 2019).