I 15 anime più rappresentativi degli anni ’70

Le opere di animazione giapponese più importanti, significative e appassionanti degli anni ’70

I 15 anime più rappresentativi degli anni '70

Manga e anime sono parte integrante della cultura giapponese, ma negli ultimi 50-60 anni la passione per queste due forme d’arte è giunta anche in Occidente. Infatti, anche le generazioni precedenti a quelle attuali sono cresciute guardando i “cartoni animati” giapponesi, che negli passati venivano trasmessi dalle reti televisive locali.

Quella che leggerai di seguito non è una classifica, né segue alcun tipo di ordine preciso perché classificare tutti i cartoni animati risulterebbe una impresa impossibile, sia per l’elevato numero di anime, sia perché ognuno può ovviamente stilare la propria e soggettiva classifica.

Lupin III
Doraemon
Mazinger Z
Capitan Harlock
Lady Oscar
Goldrake
Candy Candy
Hurricane Polymar
Heidi
Anna dai capelli rossi
Mimì e la nazionale di Pallavolo
Remì – Le sue avventure
L’Ape Maia
Le nuove avventure di Pinocchio
Yattaman
La classifica: